ARMI CONTRO IL DOLORE. LA CANNABIS TERAPEUTICA – Dr. Felice Spaccavento ðŸ‘¨â€âš•ï¸

“Buongiorno a tutti. Come vi ho accennato, ieri sono stato a Leporano, in provincia di Taranto, per sostenere la causa della Cannabis Terapeutica.

La Cannabis Terapeutica è un presidio medico, assolutamente legale, prescrivibile regionalmente (io lo faccio gratis da anni, con ottimi risultati) che ha grandi benefici e quasi nessuna controindicazione in molte patologie gravi o gravissime, rare e meno rare.

NON è la panacea di tutti i mali, ovviamente, non su tutto e non su tutti ha effetto. Ma dove è possibile intervenire, specie in presenza di fallimento terapeutico con i farmaci tradizionali, è dovere del medico usarla e saperla usare.

E’ un’arma nel nostro arsenale contro le malattie e il dolore, e come tutte le armi bisogna sapere come e quando usarla – ma quando serve, bisogna usarla. Senza blocchi e pregiudizi.

La malattia non ha pregiudizi; colpisce e basta.

Il medico dev’essere altrettanto pronto, flessibile e preparato, con mente aperta e interesse rivolto esclusivamente al paziente, alla sua guarigione e, quando questa non è possibile, a farlo vivere il più possibile senza dolore e serenamente.

Purtroppo in questo campo la disinformazione è tanta, a volte anche nei colleghi medici. Vince su tutto il pregiudizio che la Cannabis terapeutica sia una sorta di droga. Niente di più sbagliato.

La Cannabis Terapeutica italiana viene prodotta e certificata dallo Stato, e somministrata sotto controllo medico entro rigorosi protocolli e procedure, a pazienti che ne hanno urgente bisogno e che non rispondono ai normali farmaci.

Si possono immaginare le spinte contrarie a una corretta informazione, ma la realtà è che la Cannabis Terapeutica (che, ripetiamolo, non ha niente a che fare con le droghe e neanche con i negozi di Cannabis light recentemente oggetto dell’attenzione del Governo) in molti casi funziona per combattere il dolore e spesso per alleviare i sintomi.

Non fa miracoli, sia chiaro; ma funziona e perciò è intelligente, ed etico, utilizzarla quando serve.

Il problema è che la produzione nazionale è largamente insufficiente e questo costringe i pazienti, nei momenti di penuria, a rivolgersi al mercato “parallelo”, con le prevedibili gravi controindicazioni.

Quindi si pongono TRE fondamentali problemi:

1. di informazione corretta, verso il pubblico e verso i colleghi.

2. di aumento della produzione, con le opportune azioni di stimolo verso le autorità e le Istituzioni preposte.

3. Infine, ma non ultimo, di Ricerca e Formazione, senza le quali nulla sarebbe duraturo.

*Informazione, Stimolo alla produzione, Ricerca e Formazione.*

Queste saranno le linee guida della nostra azione contro il Dolore, e questa pagina, insieme a tutti voi, se vorrete, ne darà testimonianza.

Ci siete?

Intanto ieri ne abbiamo parlato in una serata bellissima, piena di interventi interessantissimi, stracolmi di umanità ma ancora con poca partecipazione degli “esterni”, dei cittadini non direttamente coinvolti.

Questa è una lacuna che andrà colmata con l’impegno di tutti, in primo luogo politica, istituzioni, organi di informazione – e noi faremo la nostra parte, con l’aiuto di tutti voi.

Siete con me?

Scusate se mi sono dilungato, ma mi sembra che l’argomento ne valga assolutamente la pena.

Intanto grazie per la bellissima esperienza di ieri ad Andrea Trisciuoglio, Rita Bernardini, Filomena Nuzzo, Alberico Nobile, Massimo Quaranta e chi ha reso possibile la splendida serata, ricca di umanità e motivazioni alte.

Grazie anche a Pino Tulipani, il Garante regionale per le Persone con Disabilità, che ha condiviso il mio intervento, se ne è detto “ispirato” e ha fatto suo e rilanciato il progetto di investire su Formazione e Ricerca sia sulla Cannabis Terapeutica che sulle possibilità alternative di cura, sempre assolutamente in stretto contatto e controllo con la Medicina di cui mi onoro di essere un umile servitore.

Non vedo l’ora che si possa lavorare insieme, Pino, nell’interesse della lotta al dolore e di una vita più serena per tutti i pazienti di oggi e per quelli di domani.

I nostri amici lettori, vedrai, sapranno darci il giusto supporto. A presto.

Felix”

#cannabis terapeutica, #cannabisterapeutica, #cannabis medica, #cannabismedica, #sclerosi multipla, #sclerosimultipla, #fibromialgia, #epilessia, #tumore, #atassia, #parkinson, #autismo, #alzheimer, #neuropatia, #malformazione di Arnold Chiari, #siringomielia, #scoliosi idiopatica, #anoressia, #terapiadeldolore, #terapia del dolore, #io, #medico, #arrendersi mai, #con la cannabis mi curo,  #conlacannabismicuro, #farmacoresistenti, #cura, #dolore, #malattia, #medicina, #medico, #reagire, #resilienza, #rispetto, #sanità, #ricerca, #speranza, #vita, #prendersi cura, #prendersicura, #vicinanza, #assistenza, #terapia, #disponibilità, #diagnosi, #normativa, #disparità, #sistema sanitario nazionale, #Informazione, #Stimolo alla produzione, #Ricerca, #Formazione, #18 quater del D.L. 148/2017,#Legge 172/2017, #felicespaccavento, #felice spaccavento,

Pubblicato da

dimensionec

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...