Come un palloncino

“Quella mattina
la piccola goccia
era pronta a cadere,
quando, le labbra gelide del vento soffiarono
e come un palloncino si gonfiò.
Prese il volo.
Cristallo leggero,
fluttuando nell’aria
sorvolò i tetti delle case.
Sentì, per la prima volta,
le risa dei bambini giocare in giardino,
vide una coppia di innamorati
baciarsi al riparo di un albero,
una ragazza alla finestra
osservare incantata.
Cani correre, tuffarsi
in mezzo alle dune bianche
e scomparire.
Un passante aiutare
un’anziana signora.
Spettatrice di un tale amore e felicità pura,
ringraziò quella mattina.
Fu grata di non essere caduta
da comune goccia di pioggia.
E prima di sciogliersi sull’asfalto
espresse il desiderio
(una volta evaporata e risalita al cielo)
di rivivere un altro giorno
sotto medesima forma”.

Poesia inedita F. Maier

#poesia, #scrittura, #vita, #mistero, #viaggio, #percorso, #cammino,  #sentiero, #fragile, #vento, #stella, #nascere, #morire, 

Pubblicato da

dimensionec

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

3 pensieri su “Come un palloncino”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...